Bagno spirituale purificante

La prima notte dell’anno, alcuni templi tengono una cerimonia per pulire i fedeli dalle loro impurità. Si crede che coloro che fanno questo lavaggio saranno benedetti con buona salute e fortuna per tutto l’anno.

Nel quartiere Shitamachi di Tokyo, il santuario di Asakusa tiene un rito di purificazione ogni 1 gennaio. Questo viene fatto da più di 400 anni, rendendolo uno dei famosi eventi tradizionali di Tokyo. Ci sono anche bancarelle che vendono merci di buon auspicio durante il periodo di festa prima di Capodanno! Conosciuto anche come Kamifukuoka Tenjin Festival, è una tradizione annuale che il santuario di Asakusa continua dalla sua fondazione nel 940 d.C. Il santuario stesso è stato costruito sul terreno del Tempio Senso-jiall’interno del terreno del Tempio di Asakusa Kannon.

Alle 6:43 del mattino, dopo aver pregato al santuario, vanno a fare il bagno nel fiume vicino. Questi “bagni spirituali” sono fatti per pulire via ogni sorta di impurità acquisita durante l’anno, e per la purificazione del corpo e dell’anima. La pulizia viene fatta da un sacerdote shintoista che canta i sutra mentre versa l’acqua sui partecipanti. Lavarsi le mani non sarà sufficiente, bisogna lavare a fondo tutto il corpo perché sia efficace! Poi viene un altro rituale di preghiera prima di essere finalmente purificati.

Dopo questa cerimonia di purificazione, tutti vanno nella Namako Hall dove ricevono da Miko-san delle torte di riso benedette che si crede possanoscacciare i demoni e la sfortuna per l’anno prossimo. Miko-san è una miko del santuario e offre ad ogni persona la sua torta di riso mentre è rivolta ad ovest, quindi deve essere mangiata anche lei rivolta ad ovest! Dopo aver ricevuto le loro torte di riso, si dirigono verso le bancarelle lungo le strade per ottenere alcuni portafortuna e omamori che li proteggeranno durante il prossimo anno.

Il rituale di purificazione al Santuario di Asakusa inizia dalle 6:43 del mattino del 1° gennaio di ogni anno. Se vuoi vivere in prima persona questo evento tradizionale, ti consigliamo di andarci presto per evitare di rimanere intrappolato nella folla.

Cos’è un bagno spirituale di purificazione?

Probabilmente hai già fatto un bagno normale. È quando ci si lava il corpo facendo una doccia o un bagno in vasca. Un bagno di pulizia spirituale è simile a un bagno normale, ma usa certi liquidi per pulire lo spirito/anima. Pensatelo come una doccia per il vostro spirito.

Può sembrare strano, ma questo genere di cose è abbastanza popolare nei paesi asiatici come la Corea e il Giappone. Infatti, ci sono anche negozi speciali che vendono tutti i tipi di articoli necessari per i bagni di pulizia spirituale. Quindi, se questo ti sembra nuovo e interessante, continua a leggere! Potresti trovare qualcosa che potrebbe aiutarti con i tuoi problemi!

1) Di cosa ho bisogno?

– Un contenitore vuoto (dimensione minima: 10 cm x 10 cm)

– Una tazza (con un coperchio)

– Una chiave o una pinza (da usare per rompere i cristalli)

– Sale di Epsom*

– Bicarbonato di sodio*

– Olio di profumo, olio essenziale o spray per il corpo

– Acqua di rubinetto

Leggi il seguito

Rito del bagno lunare

Ci sono innumerevoli modi per avvicinarsi all’esplorazione della Luna e per scoprire il suo posto speciale nel nostro cielo notturno. Una di queste attività potrebbe essere il rituale del bagno, fare il bagno o la doccia al chiaro di luna. Anche se questa può sembrare una semplice esperienza, ha molto più significato di quanto ci si possa aspettare a prima vista.

Ci sono molti tipi diversi di persone che fanno questo tipo di rituale, ma sembra che ci siano due gruppi che appaiono principalmente: Le persone attratte da percorsi spirituali e quelle attratte da pratiche alternative di guarigione e autoguarigione. Entrambi i gruppi trovano cose diverse in questa pratica ed entrambi i gruppi hanno buone ragioni per farlo.

Per coloro che sono attratti da percorsi spirituali, fare il bagno al chiaro di luna può aiutarci a connetterci con qualcosa al di là di noi stessi mentre lasciamo andare le distrazioni esterne e ci lasciamo trasportare dai dolci movimenti della luce della luna. Alcuni dicono che connettersi con la nostra madre celeste è un modo per aprirsi e capire meglio noi stessi mentre siamo consapevoli di essere parte di un tutto più grande, che può aiutarci a trovare uno scopo nella vita.

D’altra parte, le persone che praticano la medicina alternativa spesso fanno questo rituale come un modo per purificarsi dalle energie negative. Sostengono che connettersi con la natura al chiaro di luna permette loro di sbarazzarsi di tutti i tipi di tossine che si accumulano durante il giorno e portano via la loro energia, facendoli sentire molto più positivi dopo.

In ogni caso, se siete interessati a provare questo rituale ma non sapete come funziona o quali sono i suoi benefici per voi, ci sono alcune cose da fare per iniziare.

In primo luogo, è necessario farlo durante la luna piena in modo da poter vedere bene mentre si fa il bagno nella vasca o nella doccia (a seconda di dove si desidera fare il rituale). È importante che la tua mente sia chiara e concentrata, ma anche che tu sia abbastanza rilassato; questo passo farà uscire tutti i tipi di pensieri e sentimenti che potrebbero essere stati repressi dentro di te per troppo tempo senza esprimerli. Poi, sbarazzati di tutte le distrazioni come il tuo telefono o anche le persone intorno a te, poiché è necessario formare una connessione con te stesso e la natura prima di iniziare. E infine, assicurati di lavare via tutto dopo aver finito; anche se rilassarsi lì dentro può essere piacevole all’inizio, uscire ti aiuterà a sentirti meglio dopo .

In effetti, potreste scoprire che è più facile ottenere il massimo dal rituale se lo fate in una vasca da bagno. La luce della luna aiuta ad energizzare i nostri corpi e le nostre anime, ma i liquidi hanno ioni negativi che portano con sé un’energia molto forte quando vengono usati su o intorno a noi. Questi ioni aiutano a far sentire tutto meglio, specialmente dopo una lunga giornata di lavoro! Ma questo non è tutto. A quanto pare, l’acqua può trasportare la luce di specifici cristalli all’interno del corpo durante il bagno al chiaro di luna, aiutandoci a trovare certe qualità dentro di noi che non sapevamo di avere prima. Infatti, la tua pelle assorbe ogni tipo di cose che diventano parte del tuo essere fisico anche se non te ne rendi ancora conto; questi minerali possono essere assorbiti dalla tua pelle durante un bagno al chiaro di luna, quindi siate consapevoli delle sostanze che usate nel vostro rituale.

Dal momento che questo tipo di rituale non riguarda solo la connessione con la natura; si tratta anche di prendersi cura del nostro sé fisico, mentale e spirituale. Ci sono molti modi diversi per applicare questa pratica nella vostra vita quotidiana che possono aiutarvi a ottenere di più che una semplice esperienza piacevole, ma questi benefici dipenderanno dal percorso che seguirete in seguito. Rilassarsi al chiaro di luna dopo aver lavorato duramente tutto il giorno può farci sentire meglio fisicamente di sicuro, ma può anche darci una forza extra per affrontare i prossimi giorni prima di avere un’altra pausa come quella di nuovo! Basta tenere a mente che connettersi con se stessi attraverso questa pratica richiederà un po’ di tempo per fare a ottenere il massimo da esso. Questo è tutto per l’articolo di oggi, spero che lo abbiate trovato utile.

Leggi il seguito

Oniromanzia: una forma di cartomanzia antica

Che cos’è l’oniromanzia

L’oniromanzia è un’arte divinatoria che consente di predire il futuro interpretando i sogni fatti.

Il suo nome deriva da due termini greci in quanto questa pratica ha origini antichissime ed era già diffusamente praticata ai tempi di Omero come forma di oracolo.

Mentre l’onirologia si basa sullo studio scientifico e psicologico dei sogni l’oniromanzia è stata fin dal principio una pratica dai connotati religiosi e mistici, dove i messaggi e la loro interpretazione hanno uno stretto rapporto con la sfera spirituale e personale dell’individuo.

Quali sono le origini dell’oniromanzia

L’onorimanzia è una pratica divinatoria presente in ogni cultura e periodo storico: molto spesso il sonno era considerato una divinità vera e propria, quindi il sogno consentiva di entrare in contatto con il divino.

In questo modo si poteva ricevere avvertimenti da parte degli dei o avere una breve visione del futuro, anche se questi messaggi arrivavano sotto forma di simboli dall’oscuro significato.

Di conseguenza era necessario un oracolo per interpretarli.

Con la diffusione del cristianesimo il sogno può essere inviato da Dio o dal Diavolo, anche se nel Seicento inizia un processo di desacralizzazione che trasforma la visione onirica in illusione.

Nonostante questo molte persone continuano a vedere il sogno come una rivelazione del futuro da parte del mondo del divino o dello stesso inconscio, come un veicolo del destino individuale.

Come interpretare i sogni

Saper interpretare i sogni è un dono spirituale in quanto è necessario valutare i vari elementi e il contesto con attenzione.

Al tempo stesso la lettura del sogno può avvenire in chiave psicoanalitica oppure esoterica: nel primo caso le visioni oniriche sono prodotte dalle fantasie del proprio inconscio e quindi sono un ottimo strumento per conoscere se stessi.

Nel secondo il sogno è visto come un messaggio divino dalle connotazioni magiche. Inoltre bisogna tenere a mente che la propensione al sogno non riguarda soltanto il periodo di riposo notturno, ma anche lo stato di veglia.

In questo modo si entra in una zona a metà strada tra la veglia e il sonno, dove lo spirito rimane libero ed entra in contatto con il mondo interiore o uno di livello superiore.

Esistono vari metodi per interpretare i sogni: nella forma più semplice l’interprete al quale si rivolge il consultante analizza il contenuto simbolico del sogno per svelarne eventuali messaggi nascosti e avvertimenti per il futuro. In questo caso l’interprete si basa sulle proprie esperienze e conoscenze per scoprire il significato recondito della visione onirica.

In alcuni casi le capacità dell’interprete sono legati alla tradizione, a rivelazioni soprannaturali oppure a conoscenze esoteriche caratteristiche di un particolare gruppo sociale.

Se l’interpretazione è più complessa, vengono considerati anche le circostanze e il contesto, come la data, il luogo e l’ora nei quali si è fatto il sogno da analizzare.

Inoltre bisogna tenere a mente che alcuni luoghi e determinate condizioni sono considerati estremamente favorevoli e in grado di dare origine a sogni molto potenti e di significato particolare.

L’interpretazione dei sogni… al telefono!

Qual’è la figura professionale che si occupa di interpretare i sogni? È la cartomante.

Il cartomante è colui che si occupa di rispondere alle domande poste dal consultante e, spesso, si tratta proprio di sogni che la persona ha avuto durante una notte precedente.

Ci sono i sogni premonitori, i sogni che forniscono dettagli sul futuro e i sogni che hanno bisogno di essere interpretati.

In tutti questi casi l’aiuto di una professionista seria permette di ottenere risposte più precise e affidabili. 

Ormai la cartomanzia, specie quella telefonica, è diffusa in tutto il mondo, Italia compresa. In Italia questi servizi vengono forniti da numerosi gruppi di cartomanti, presenti sia online che offline.

Ci sono anche sensitivi in Svizzera specializzati nell’interpretazione dei sogni insieme a tante altre divinazioni più particolari.

Quali sono le tipologie di sogni

Quando ci si rivolge all’oniromanzia bisogna ricordare che esistono tipologie diverse di sogni: quelli normali si svolgono attraverso i simboli e quindi la loro interpretazione deve basarsi sulla conoscenza di questo linguaggio.

Invece i sogni paranormali sono spontanei ma rappresentano una tipologia particolare in quanto sono originati dall’inconscio soggettivo, percezioni extrasensoriali oppure fenomeni precognitivi che consentono di entrare in contatto con un mondo non fisico.

I sogni ricorrenti si verificano quando si susseguono numerosi notti consecutive sempre nello stesso modo. In questo caso rappresentano un avvertimento pressante da parte dell’inconscio.

Infine esiste una particolare categoria di sogni paranormali, che sono definiti sogni lucidi in quanto sono estremamente dettagliati, particolareggiati e si ricordano perfettamente al risveglio. Si tratta di fenomeni molto rari e che spesso vengono definire come delle vere e proprie visioni.

Leggi il seguito