5 cose da ricordare quando si cerca una lettura dei tarocchi

Sapevi che ci sono cinque cose da tenere a mente quando si riceve una lettura dei tarocchi?

Le letture dei tarocchi sono molto popolari in questi giorni, e a volte sembra che chiunque abbia un mazzo stia offrendo i suoi servizi. Ma non tutti i lettori di tarocchi sono creati uguali, e pochi di noi hanno il dono di essere in grado di leggere da soli. Un ottimo modo per assicurarsi di connettersi con qualcuno che ha la stoffa giusta è quello di porsi cinque semplici domande:

1) Come ti hanno avvicinato?

Se dicono qualcosa come “Mi hanno detto che sono dotato”, scappate! Un lettore degno del suo peso non condurrà mai con questo tipo di proclami. Dovrebbe condurre con gentilezza e umiltà; dicendo qualcosa come “Oh no, non oserei mai definirmi dotato!” è molto meglio. Chiunque abbia fiducia nelle proprie capacità non avrà bisogno di ricordarle ogni volta che vi incontrate.

2) Come chiedono o iniziano il contatto?

Un lettore che vale il suo peso sa che la lettura dei tarocchi non è qualcosa che si fa al volo – è un processo, e spesso comporta diverse letture prima di ottenere risposte chiare. Se ha un’altra forma di divinazione che può predire il tuo futuro (come le rune o le carte degli angeli), allora procedi con cautela! Qualcuno che è saltato subito nella lettura dei tarocchi per te è probabile che ti dia quello che pensa tu voglia sentire piuttosto che quello che le carte gli stanno dicendo.

3) Com’è il loro atteggiamento?Un vero lettore saprà che una lettura non è un’opportunità per giudicarti, e non dovrebbe mai chiederti cose come “Vai a letto con tutti?” o “Bevi molto?” Hanno già le vostre risposte; stanno solo cercando di vedere cos’altro le carte potrebbero dirgli. A seconda di quanto bene conosci questa persona (e se è qualcuno come un parente a cui potrebbe essere imbarazzante per te dire di no), la cosa migliore da fare potrebbe essere dirgli educatamente che ora non è un buon momento o che vuoi un feedback da loro più tardi piuttosto che durante la lettura. Questo non significa che non ci proveranno comunque – e poi dove saremmo?

4) Come gestiscono le domande difficili?

È la testa vuota è un problema comune a molti di noi quando riceviamo una lettura, e questo può rendere difficile rimanere concentrati su ciò che si suppone tu debba chiedere. Se il tuo lettore sembra facilmente distratto o non sembra davvero troppo interessato a ciò che hai da dire, allora probabilmente non è molto bravo in questo. Alcuni lettori andranno avanti e risponderanno loro stessi alle domande se sentono che stai borbottando per un po’ senza arrivare a loro, ma la tua migliore scommessa è un professionista che ha padroneggiato la sua abilità non solo di ascoltare ma di fare tutte le domande giuste.

5) I loro tarocchi dicono la verità?

È abbastanza facile per chiunque abbia un mazzo fatto a mano avere una carta che viene fuori sopra o sotto il resto, il che significa che devi prestare attenzione all’ordine delle loro carte. Se si impantanano su una carta e non sembrano riuscire ad andare oltre (o se continuano a cercare di trovare modi per non applicarla), allora è quello che continueranno a dirvi anche per ogni altra domanda. Un grande lettore saprà sempre quando le sue carte stanno dicendo qualcosa di importante, ma sarà anche in grado di dire quando c’è qualcos’altro nella vostra lettura che semplicemente non sta venendo fuori o è messo in ombra da un’altra parte. Se sentite confusione, chiedetegli cosa potrebbe essere la causa, in modo da poter utilizzare la lettura in modo più efficace in seguito.

Ciò che queste cinque cose hanno in comune è quanto sia importante per te sapere che sei in mani sicure e che la persona con cui stai parlando è qualcuno di cui ti puoi fidare. Se falliscono su uno qualsiasi di questi punti, non abbiate paura di scusarvi educatamente e trovare invece il vostro prossimo lettore!

È davvero facile dire quando un sensitivo è falso perché di solito significa che non è molto bravo in quello che fa. Ma come puoi sapere con certezza se un lettore di tarocchi è legittimo?

Leggi il seguito

Come predire il futuro con gli oroscopi?

L’astrologia è un’antica pratica di studio dei movimenti e delle posizioni relative dei corpi celesti interpretati come aventi un’influenza sugli affari umani e sul mondo naturale.

Molte persone si rivolgono all’oroscopo per prendere decisioni sulla loro vita amorosa, sulle scelte di carriera e sulle attività quotidiane.

Ma l’oroscopo predice davvero il nostro futuro? O è solo una credenza superstiziosa senza supporto scientifico? Questo articolo cercherà di scoprire se l’oroscopo può davvero predire il futuro dei suoi lettori.

Per cominciare dovremmo prima definire cosa si intende esattamente per predizione. Secondo il dizionario Merriam-Webster, prevedere significa:

1: dire o far conoscere in anticipo 2: dichiarare o indicare prima dell’evento Quindi ci deve essere qualche standard di misura per giudicare se una previsione era giusta o sbagliata. In altre parole, se l’oroscopo non può fare almeno alcune previsioni che possono essere verificate, allora è inutile per questo scopo. Inoltre, non basta una qualsiasi predizione; deve essere stata formulata in anticipo e si è avverata. Per esempio:

1: Il Dr. Pieczenik ha predetto un attacco a Parigi da parte dell’ISIS il 6 ottobre 2015 anche prima che ci fossero chiari segni che indicavano un tale evento. 2: “Quest’anno vedrà eventi astronomici speciali, come Mercurio che apparirà per viaggiare attraverso il Sole” -Predizione fatta senza contesto da John Partridge La seconda non conta perché non ha avuto luogo durante la nostra vita e parte di ciò che è stato scritto era non esattamente accurata. Quindi concentriamoci ora sulla previsione del Dr. Pieczenik sugli attacchi di Parigi e vediamo se è stata fatta in anticipo o no. Nel caso non vi ricordiate, date un’occhiata a questo link:

Questo post del Telegraph è un promemoria di ciò che è successo l’anno scorso venerdì 13 a Parigi. 129 persone sono morte in una serie di sparatorie e attentati coordinati in tutta la città, con altri 352 feriti secondo Newsweek.

Tuttavia, questa particolare previsione non si è avverata perché è stata fatta il 3 ottobre 2015 quando nessuno si aspettava che qualcosa del genere sarebbe accaduto in Francia [1] [2]. Ma dal momento che si è rivelato essere falso dopo tutto, non possiamo davvero chiamare questa una prova di oroscopo . Però aiuta a sottolineare le carenze degli oroscopi.

La maggior parte dei lettori di oroscopi sono consapevoli che non sono destinati ad essere presi sul serio e servono solo come linee guida generali per gli appassionati di astrologia. Quindi, possiamo davvero usarli per la predizione? Beh, secondo le parole dello stesso Dr. Pieczenik: “Non posso dirvi come lo so… ma il mio curriculum è piuttosto buono” Ha scritto 17 libri sulla scienza della psicologia e della psicoanalisi [3], quindi forse sa di cosa sta parlando, dopo tutto!

Gli astrologi sostengono anche che la loro arte ha avuto origine con i Babilonesi circa 5.000 anni fa. E se qualcuno ha fatto qualche previsione verificata 5000 anni fa, ce ne sarebbe almeno una scritta da qualche parte. Ma purtroppo non è così.

Infatti, la scienza moderna ha le sue radici nell’astronomia e fu solo durante la rivoluzione scientifica che l’astrologia divenne una pseudoscienza [4] . Ancora oggi, l’astronomia fa previsioni accurate sui corpi celesti, ma gli oroscopi non sono mai stati in grado di farlo con precisione

Esaminiamo ora alcune comuni previsioni dell’oroscopo prendendo l’esempio di Emily (nome cambiato per la privacy). Secondo la sua lettura libera, lei non dovrebbe aspettarsi nulla di speciale accadendo quest’anno perché sarà impegnata con le questioni familiari. Dice anche che ha già sperimentato abbastanza alti e bassi; la vita potrebbe diventare più stabile dopo il 2015!

Ma cosa è successo in realtà? Beh, niente fuori dal mondo Ma Emily è stata promossa al lavoro e sta anche andando d’accordo con la sua famiglia a causa di tutto il tempo che hanno passato insieme. La sua vita non era molto eccitante fino ad ora, quindi forse una semplice lettura giocherà a suo favore.

In sintesi, l’oroscopo non può prevedere nulla che non sia già accaduto perché non è altro che una linea guida generale. Anche se qualcosa potrebbe accadere nel 2015, non c’è modo di saperlo con certezza, a meno che non si abbia una visione chiara da un angelo o un sogno profetico per ispirazione divina di Dio [5]! Questo è ciò che è stato dato ai profeti – la capacità di profetizzare infallibilmente.

Leggi il seguito

I cartomanti possono predire il futuro? Come sono?

Molte persone hanno sentito parlare dei cartomanti. Sono anche chiamati sensitivi, astrologi o lettori della mano. La maggior parte dei cartomanti usano le carte dei tarocchi per predire il futuro.

La cartomanzia è persino menzionata nel libro biblico di Geremia, capitolo 10 versetto 2 – “Perché le usanze del popolo sono vane; perché uno taglia un albero dalla foresta, opera delle mani dell’operaio, con la scure” Alcune persone la pensano così sulla cartomanzia. Credono che sia stupida e non vi prestano attenzione. Io penso che la cartomanzia possa essere usata per aiutarti a guidare nelle decisioni importanti, se sai come usarla nel modo giusto.

Ci sono quattro tipi di cartomanti: astrologi, sensitivi, medium e cartomanti. Un astrologo legge la tua data di nascita e capisce cosa significa per te nel futuro. Un sensitivo dice solo quello che ti è già successo nel passato o nel presente. Un medium ottiene informazioni sulle persone che sono morte, come farebbe un fantasma. Infine, un cartomante usa carte come i tarocchi per predire il futuro guardando i simboli su di esse.

I sensitivi possono essere accurati quanto i cartomanti, ma probabilmente non lo saprebbero perché la maggior parte di loro non testa scientificamente le loro abilità. Un esempio famoso risale al 1848 quando Sir William Fothergill Cooke decise di testare le capacità di un chiaroveggente . Mise una lettera in una busta sigillata e chiese al chiaroveggente di dirgli cosa c’era dentro. La chiaroveggente descrisse accuratamente il contenuto della lettera. Per metterla alla prova, la aprì lui stesso e lesse la sua esatta descrizione senza rivelare il contenuto a nessun altro prima di mostrargliela. Doveva avere capacità psichiche per essere in grado di farlo.(1)

Una cosa che si può imparare dai sensitivi è come operano la loro magia. A differenza della cartomanzia, che ha un modo prestabilito di predire il futuro, non ci sono regole per essere un sensitivo se non quella di sapere come fai il tuo trucco. Potresti prendere il portafoglio di qualcuno per caso e sapere dove vive o chi sono i suoi familiari senza nemmeno guardare . Un sensitivo potrebbe dire che può vedere informazioni attraverso l’energia e condividerle con voi. Tuttavia, dicono ciò che la gente vuole sentire e fanno sì che la situazione si adatti alle loro previsioni.

Un medium è una persona che parla con i fantasmi o gli spiriti per conto tuo. Questa è più un’abilità che un tipo di cartomante, però. Chiunque potrebbe farlo se aprisse abbastanza la propria mente, ma solo alcuni sono davvero bravi a farlo.

E’ difficile per loro perché i fantasmi non sono più spesso in giro, quindi non c’è nessuno che possa rispondere, o pochissimi sono disposti a dare una mano in questo modo. Inoltre, ogni fantasma è diverso, quindi anche se sanno come si comporterebbe un fantasma, non sanno come si comporterebbe un altro, a meno che entrambi siano simili inle loro azioni o personalità.

Infine, ci sono le cartomanti. Quando ero piccola andavo da una di loro, perché mi faceva pagare solo un quarto di dollaro per farmi una semplice diffusione che sembrava abbastanza accurata in quel momento. Aveva pile di tarocchi che usava per le sue previsioni. Una persona una volta mi disse che la Statua della Libertà in realtà rappresenta una dea egiziana che è piena di avidità e non ha altro che ricchezze nella sua corona. Le persone hanno inventato diversi tipi di simboli su queste carte nel corso di migliaia di anni, in modo da poterle usare per dire il futuro quando avevano bisogno di predire qualcosa di importante. Tuttavia, non sempre funziona bene per le persone in ogni momento. A volte è necessario essere realistici su ciò che ogni carta e prendete la vostra decisione in merito.

Leggi il seguito

Cos’è l’ascendente zodiacale e come calcolarlo

L’ascendente zodiacale è uno degli aspetti più importanti dell’astrologia. Poche persone sanno cos’è, anche se ne sono influenzate ogni giorno. Eppure, se comprendi l’ascendente e come calcolarlo, puoi usare questa conoscenza per interpretare più efficacemente il tuo oroscopo o quello di chiunque altro.

Grazie all’ascendente zodiacali le cartomanti possono effettuare dei consulti personalizzati molto precisi in grado di predire il futuro (qui trovi molte cartomanti telefoniche attive 24 ore su 24)

La prima cosa da sapere sull’ascendente è che cambia nel tempo man mano che ogni persona si muove nel suo percorso di vita. La seconda cosa da ricordare è che alcuni segni hanno due possibili gradi di ascendente: per esempio, sia l’Ariete che la Bilancia potrebbero essere 0° o 30° in qualsiasi data della storia

Come si fa a scoprire quale grado si applica in un particolare momento? In realtà è abbastanza semplice. L’ascendente, conosciuto anche come “l’orizzonte orientale”, è l’intersezione tra case e segni.

Poiché si può avere solo un grado di ascendente in un segno in un dato momento, se una persona ha un ascendente Bilancia (0°) allora deve essere nata prima della mezzanotte perché una volta che il Sole passa al 23 settembre 24 o 25, l’ascendente della Bilancia (30°) comincerà a salire

È importante ricordare che l’ascendente cambia ad ogni ora del giorno.

Pertanto, se sei nato prima di mezzanotte, allora il tuo orizzonte orientale potrebbe essere Ariete 0° o 30° in questo momento. Se sei un astrologo e indossi un orologio, impostalo sull’ora locale e aspetta l’ora in cui sei nato. Quando il grado dell’ascendente cambia, esci e guarda l’orizzonte orientale: che segno è? Quello diventerà il tuo nuovo ascendente.

Cos’è l’ascendente zodiacale

L’ascendente zodiacale è un certo punto dell’eclittica, in astronomia rappresentato da un punto astratto su una sfera celeste collegato con un luogo o un tempo. In termini concreti questo significa che l’ascendente in un particolare momento determina un un certo segno e grado che sorge sull’orizzonte orientale della Terra.

L’ascendente è utilizzato moltissimo nell’astrocartomanzia e nella lettura dei tarocchi.

L’ascendente rappresenta l’attuale direzione est di una persona alla nascita, che definisce anche le cosiddette cuspidi delle case. Il termine ascendente può essere usato per indicare sia il punto astronomico preciso in questione o il punto astratto nello spazio dove si troverebbero le longitudini celesti se proiettate sulla Terra.

Come si calcola l’ascendente zodiacale

Puoi calcolare il tuo ascendente usando l’orologio delle ombre o la calcolatrice della precessione, oppure puoi usare una formula.

Prima di tutto, scopri quale segno era sulla cuspide della tua prima casa alla nascita. Se vedi il tuo segno del Sole elencato come 0° – 30° Ariete/Libra, per esempio, allora assicurati scopri quale segno si trovava sulla cuspide della tua prima casa. Se non lo sai, chiedi a qualcuno che conosce l’astrologia o cercalo online.

Poi, scopri quale grado è il tuo grado ascendente zodiacale per questo periodo di tempo. Questo può essere trovato usando un orologio d’ombra o un calcolatore di precessione. Salva l’immagine che mostra il tuo ascendente.

Ora, dai un’occhiata alla ruota astrologica e scopri dov’è il segno del tuo ascendente zodiacale. Traccia una linea dalla cuspide della tua prima casa al grado di questo segno sulla ruota. La linea che hai tracciato sarà il grado corretto per il tuo ascendente in quel periodo di tempo.

Ora avete il vostro ascendente zodiacale. Se l’ascendente cambia, accadrà in un momento diverso ogni giorno. Guarda la ruota e trova il nuovo segno che subentra come tuo ascendente. Traccia una linea che colleghi quel segno alla cuspide della tua prima casa e avrai il grado corretto per il tuo prossimo nuovo ascendente.

L’ascendente zodiacale ha effetti sulla forma fisica o sulla salute della persona?

L’ascendente mostra il modo in cui inizia la vita di una persona e, quindi, diventa importante in molte letture dell’oroscopo. È anche strettamente legato all’inizio dell’infanzia e allo sviluppo infantile.

Tuttavia, l’ascendente non influenza la forma fisica o la salute di una persona, per quanto possiamo dire.

Gli astrologi spesso leggono il segno solare di un individuo per determinare le sue caratteristiche generali e i tratti della personalità, ma ci sono altri fattori astrologici che devono essere presi in considerazione quando si fanno previsioni sul futuro di qualcuno. Tuttavia, conoscere il vostro ascendente zodiacale può aiutarvi a capire meglio i vostri punti di forza e di debolezza fin dai primi momenti della vostra vita.

Nessuno è nato con una visione pessimistica perché non c’era una combinazione segno solare/ascendente che potesse dare questo a loro. Ciò che vediamo nel tema natale, e dobbiamo tenerlo a mente, è un modello di ciò che possiamo diventare quando ci permettiamo di sviluppare e dispiegare il nostro potenziale spirituale praticando certe tecniche, inclusa la meditazione.

Quali pianeti dell’oroscopo sono influenzati dal segno dell’ascendente zodiacale?

In generale, il segno dell’ascendente zodiacale è associato alla tua personalità e all’aspetto fisico.

I seguenti pianeti saranno influenzati dal segno dell’ascendente zodiacale:

  • Marte: come ti esprimi, la tua energia e vitalità
  • Mercurio: come comunicate e pensate
  • Venere: ciò che amate e desiderate
  • Sole: la vostra autostima e il senso di individualità
  • Luna: le tue emozioni e i tuoi stati d’animo
  • Giove: quanto ti diverti o hai successo nella vita
  • Saturno: ciò che porta difficoltà nella tua vita
  • Urano: indipendenza, libertà ed eventi improvvisi che possono cambiare la tua vita in meglio o in peggio (in altre parole, spontaneità)
  • Nettuno: i vostri sogni e le vostre illusioni
  • Plutone: trasformazione, cambiamento e rinnovamento. A volte questo pianeta può indicare qualcuno che è potente o influente in qualche modo. Altre volte, può suggerire una persona che non ha nulla di speciale da offrire se non il potere della sua personalità. Questo pianeta non ti fa automaticamente avere successo; tuttavia, suggerisce che il successo è possibile per te se ti impegni abbastanza.

Quando cambia l’ascendente zodiacale nella vita?

Il pianeta che è attualmente il vostro ascendente zodiacale cambia ogni giorno e dipende da quando siete nati. Se il nuovo segno subentra verso mezzanotte, allora questo è quello che diventerà il vostro ascendente zodiacale. Guarda la ruota e vedi se siamo in un segno diverso.

Se torniamo al nostro esempio originale, immaginiamo che qualcuno sia nato il 3 gennaio (circa le 21). Questa persona troverebbe il suo nuovo segno zodiacale ascendente cercando il nuovo segno successivo al Capricorno. Il nuovo segno successivo al Capricorno è l’Acquario; pertanto, il nuovo segno ascendente zodiacale di questa persona sarà l’Acquario.

Ricorda che questo si applica sia alle letture dell’oroscopo che all’astrologia, ma non tutti i segni sono disponibili nel mondo occidentale (per esempio, Ofiuco è stato rimosso dalle nostre mappe stellari molto tempo fa). Inoltre, questo non è un evento astronomico che ha luogo ogni giorno; è solo qualcosa che accade nel tempo mentre ci muoviamo attraverso lo zodiaco.

Conclusione

L’ascendente zodiacale è una parte dell’astrologia di cui forse non hai sentito parlare. Può essere un fattore importante per capire la tua personalità, che entrerà in gioco con il resto della lettura del tuo oroscopo.

Il segno del tuo ascendente zodiacale cambia ogni giorno e dipende da quando sei nato.

Se questo nuovo segno subentra intorno alla mezzanotte, allora diventa quello che diventerà il tuo ascendente zodiacale; tuttavia, alcuni segni non sono disponibili per la società occidentale (come l’Ofiuco).

Infine, ricordate che anche se l’ascendente non influenza la salute o la forma fisica come fanno altri fattori, possono comunque aiutarci a capire meglio i nostri punti di forza e di debolezza fin dalla prima infanzia.

Leggi il seguito

Caffeomanzia: Come leggere i fondi di caffè?

Cos’è la caffeomanzia e quando si è diffusa

La caffeomanzia è un arte antichissima che permette di leggere i fondi del caffè e scoprire il futuro di ognuno di noi.

Un’arte divinatoria affascinante e misteriosa che si è diffusa in Europa Centrale nel XVIII secolo.

Da allora la sua facilità di interpretazione ha permesso a chiunque di poterla praticare, inoltre chi l’ha provata ha ammesso di essere una delle pratiche più piacevoli da eseguire. Oggi la caffèomanzia viene praticata dai migliori cartomanti, come questi, dato che è necessaria esperienza e abilità per riuscire a interpretare correttamente i fondi di caffè.

Il caffè utilizzato per la lettura dei fondi è sempre stato quello turco ma con l’arrivo dell’espresso che tral’altro è diventato il più diffuso e bevuto, ci si è sempre posti la domanda se potesse andar bene. La risposta degli esperti non si è fatta attendere e così anche il caffè espresso è ottimo per eseguire la lettura dei fondi.

Quindi amanti del caffè nostrano, sappiate che potete sbizzarrirvi con la caffeomanzia, da ora in poi cimentatevi anche voi a scoprire il vostro futuro ma prima, è bene imparare a saperlo fare bene. 

Come iniziare a leggere i fondi del caffè

La prima cosa da fare prima di cominciare a leggere il fondo, è ordinare un bel caffè e berlo tutto assaporando sia l’aroma che il sapore e concentrandosi su una della questioni che vi sta a cuore nell’ultimo periodo, Così facendo si può trasmettere la propria energia al fondo del caffè. Sicuramente all’inizio si avrà un po’ di titubanza ma con il tempo si acquisirà più esperienza per mettere le giuste fondamenta e diventare un vero esperto.

Coprire la tazza con il piattino e capovolgerla sul tavolo. Mantenendo sempre la concentrazione, con la mano sinistra la fate ruotare tre volte in senso orario.

Lasciare riposare la tazzina per almeno due minuti, il tempo che si raffreddi, e poi rigirare.

I simboli geometrici 

Si può procedere alla lettura del fondo utilizzando i vari simboli che da sempre caratterizzano quest’arte divinatoria. Le forme più comuni che si notano sono quelle geometriche:

  • i cerchi; se numerosi e prevalgono sulle altre figure, presto arriverà una cospicua somma di denaro. Se sono pochi, si vivrà una situazione al contrario ossia difficoltà economica
  • i triangoli; se ne compare solo uno, significa lavoro, se invece sono 3, bisogna aspettarsi una grande felicità
  • gli ovali; se tanti, successo negli affari
  • i quadrati; se numerosi portano dispiaceri
  • i rettangoli; portano problemi di coppia
  • un rombo; annuncia un nuovo amore
  • le linee; se sono dritte e numerose, si avrà una vecchiaia serena e felice, se sono curve, difficoltà in arrivo.

Altri simboli appartenenti alla caffeomanzia

Non sottovalutare quello che si crea sul bordo della tazzina perché anch’esso ha molto da raccontare. A quanto pare i segni che si formano sul bordo riguardano il presente. Non c’è niente che vieti di leggere tassativamente prima uno e poi l’altro. I simboli comunque sono gli stessi per entrambi.

Nel caso sono capitate delle gocce fuori dal bordo, rappresentano lacrime versate nel passato.

Più vicine sono al bordo più faranno parte del presente.
Oltre alle forme geometriche si possono notare anche oggetti che fanno parte del quotidiano come:

  • la stella; simboleggia l’arrivo di un successo
  • il fiocco; arrivo di un figlio
  • il cuore; amore corrisposto
  • la croce; preoccupazioni in arrivo
  • il ragno; successo finanziario
  • il fulmine; la sfortuna
  • il teschio ; la morte
  • Il serpente; il tradimento
  • gli uccelli a forma di V; la felicità

Questa è solo una piccola parte dei significati dei simboli, cercando in rete si trova tutto l’elenco completo per cominciare a praticare quest’arte divinatoria molto interessante.

Con la pratica si può imparare ad essere anche più creativi nell’interpretazione e a non turbare la sensibilità di chi vi sta di fronte. In passato veniva molto utilizzata per predire il futuro delle varie battaglie che si combattevano.

Soprattutto i combattenti facevano ricorso per sapere delle loro sorti.

Leggi il seguito

Diventare cartomante: come si inizia la carriera?

Quando si parla di cartomanzia, si fa riferimento all’arte di saper interpretare le carte sulla base di una metodologia divinatoria. Tematica di sicuro affascinante, ma la lettura dei tarocchi non è di certo cosa per tutti. Per saper interpretare i simboli in grado di assicurare il corretto responso, occorrono esperienza sul campo, doti psichiche appannaggio di pochi e conoscenza dei profili umani. Mosche bianche coloro che possiedono i suddetti requisiti. I cartomanti appunto.

E’ più importante leggere nel cuore delle persone che leggere le carte tout court. Questo è il principio base per iniziare la carriera da cartomante professionale.

Doti personali, essenziali per essere un bravo cartomante

Un bravo cartomante, come quelli recensiti da opinionicartomanti, deve possedere dei doni naturali particolari, che lo rendono speciale nella sua interiorità.

Una dote di cruciale importanza è la ricettività. L’abile cartomante può decidere di intraprendere la carriera solo se è in grado di entrare in contatto con l’inconscio dei consultanti. Altra dote essenziale per un bravo cartomante è l’avere un certo tatto: alcune tematiche per cui si richiede un consulto, dalla salute all’amore, dal lavoro al conseguimento di un obiettivo richiedono una certa delicatezza nel momento in cui vengono affrontati. Lo stesso dicasi per i responsi inerenti alla vita di chi richiede il consulto: suggerimenti, incoraggiamenti e critiche da fare sempre in modo costruttivo vanno fatti sempre utilizzando un linguaggio consono.

La conoscenza delle carte e la predisposizione all’avvicinamento all’universo dei tarocchi sono fondamentali. Da qui il cartomante inizierà a costruirsi la propria clientela, fidelizzandola. Se i responsi si riveleranno corretti, a seguito della perfetta interpretazione dei tarocchi, i clienti torneranno a chiedere nuovamente un consulto.

La perfetta conoscenza delle carte

In linea di massima, i tarocchi sono costituiti da 78 carte, le quali appartengono a differenti categorie. Cuori, fiori, quadri e picche rappresentano gli Arcani minori, mentre tutte le altre carte del mazzo compongono gli Arcani Maggiori. Sono questi che hanno le illustrazioni, fondamentali per interpretare il percorso di vita del consultante (e quindi per il responso). A seconda della posizione della carte degli Arcani Maggiori, se dritta o se capovolta, il significato del responso risulterà differente.

Iniziare la carriera da cartomante … sì ma prima …

Prima di iniziare la carriera di cartomante, occorre avere come già detto un’ottima conoscenza dei profili umani, doti personali, conoscenza dei tarocchi. Ma prima di tutto è bene familiarizzare con la lettura dei tarocchi con amici e parenti. Dopodiché testare quanto appreso e quanto dimostrato sui primi clienti non sarà così azzardato, come parti ex novo.

La cosiddetta lettura a freddo ricopre un ruolo importantissimo nel rapporto tra il cartomante e il cliente. Nella fase iniziale, il cliente ama parlare sempre di se stesso, dei suoi problemi e delle situazioni che si ritrova quotidianamente o momentaneamente ad affrontare. Vere e proprie sfide. Talvolta ostacoli. Questi temi, se toccati con sapienza, come sa fare un abile psicologo, forniscono una marea di particolari su qui è possibile intavolare il discorso preliminare per la lettura dei tarocchi.

Per affinare la lettura delle carte, vi sono numerosi centri di cartomanzia telefonica che propongono corsi qualificati per ricoprire il ruolo di cartomante professionale.

Conclusioni

Per iniziare la carriera, l’abile cartomante deve saper ricoprire all’occasione il fine ruolo di psicologo: la capacita di ascolto abbinata alla conoscenza dei diversi caratteri dei consultanti sono doti di cruciale importanza nella lettura delle carte. Zero improvvisazione, altrimenti il risultato sarebbe assolutamente negativo.

Se ti senti pronto per iniziare la carriera da cartomante, concentrati, mescola le carte, utilizza gli arcani maggiori, attendi il quesito del consultante, gira una singola carta verso l’alto e fornisci il tuo responso, interpretandola in base alla domanda! Questo metodo è di sicuro il non plus ultra quando il quesito è specifico e necessita di una risposta secca, del tipo sì/no.

Leggi il seguito

Predire il futuro con gli arcani maggiori: come funziona?

La cartomanzia e le varie modalità di divinazione

Indipendentemente da quanto possano pensare i più scettici, la cartomanzia è un’arte divinatoria antica come il mondo, di cui l’uomo si avvale fin dalla notte dei tempi e che nei secoli è giunta sino a noi quasi inalterata, segno che qualcosa di profondamente vero è insito di questo metodo di divinazione dai risvolti talora quasi magici, non del tutto comprensibili sino in fondo.

Quando ci si rivolge a un cartomante o a una cartomante, si dà per scontato che egli sappia quale sia il metodo di divinazione che più fa al caso nostro, quale tipo di lettura delle carte incontra meglio le nostre esigenze, e certamente è così, ma va comunque detto che ci sono tipologie di cartomanzia più affidabili di altre perché permettono di interpretare in un’unica chiave passato, presente e futuro, intersecando abilmente questi piani così da dare, in prospettiva, un senso a ogni cosa che succede, dagli aventi solo in apparenza più banali agli eventi cardine della nostra esistenza, quelli che ci hanno cambiati per sempre e che sono destinati ad avere forti ripercussioni sul nostro futuro sia immediato che prossimo.

Qual è dunque il metodo di divinazione più efficace, la forma di cartomanzia che più di altre disvela la chiave simbolica che ci consente l’interpretazione del reale e di tutto quello che accadrà nella nostra vita?

Predire il futuro con gli arcani maggiori

L’arte della divinazione ha come pilastro la cartomanzia, un metodo divinatorio potente e molto antico perpetrato dalle cartomanti che con il passare dei secoli è diventato sempre più efficace, ampliando il proprio raggio d’azione e specializzandosi attraverso l’elaborazione di diversi sistemi e di diversi schemi; ciò è pensato per fare in modo che la cartomanzia aderisca al maggior numero di esigenze possibili, specializzandosi per far fronte anche a richieste specifiche e inusuali, dalle quali non di rado dipende il benessere dell’individuo.

Non tutti sanno che non c’è un solo sistema per leggere e interpretare le carte, ma al contrario esistono moltissime modalità diverse per leggere i tarocchi, tutte quante perfettamente in grado di fornire risposte vere e utili a chi chiede un consulto.

Tuttavia una metodologia più di altre è utilizzata da moltissimi cartomanti, ed è il cosiddetto metodo degli arcani maggiori, un tipo di lettura delle carte che si avvale dell’enorem potere dei tarocchi maggiori, i più potenti, quelli che più altri offrono a chi li legge interpretazioni chiare e simboliche sia della realtà che degli eventi futuri.

Come funziona la cartomanzia che si avvale degli arcani maggiori?

Predire il futuro servendosi esclusivamente degli arcani maggiori significa utilizzare solo i ventidue cosiddetti Arcani Maggiori e non, come in altri casi, l’intero mazzo delle carte divinatorie. Anche utilizzando solo gli Arcani Maggiori, poi, sono molteplici i modi di leggerli e di chiedere loro la verità.

Tra questi metodi che si avvalgono solo degli Arcani Maggiori ci sono per esempio il metodo della Croce Celtica e quello della Stella Mistica.

Ma in base a cosa avviene la scelta? In altre parole, perché si decide di utilizzare solo gli Arcani Maggiori anziché tutte le carte, e perché, una volta effettuata questa scelta, si opta per un metodo di lettura anziché un altro? Laddove non sussistano precise esigente del richiedente, è il cartomante stesso a decidere quale metodo utilizzare e perché.

Come avviene la scelta di un metodo al posto di un altro

La scelta di un metodo di divinazione specifico solitamente spetta al cartomante e avviene in base alle richieste specifiche di chi si affida a lui. In base a quello che quest’ultimo vuole sapere, alle sue esigenze sia dichiarate che inconsce, il cartomante sceglie a quale metodo divinatorio affidarsi.

Prima della scelta, il problema del consultante viene valutato in maniera accurata, discusso con il diretto interessato facendo domande specifiche che aiutano il cartomante a capire quali sono le finalità primarie del consulto.

Va specificato però che, qualsiasi sia il metodo scelto, la simbologia degli Arcani Maggiori e Minori è sempre la stessa, dunque non cambiano le regole che sottendono a questa arte divinatoria antica e complessa, che vien padroneggiata solo da chi la pratica da anni.

Leggi il seguito

Cartomanti televisive: quali sono le più famose?

Le più famose cartomanti televisive: chi sono?

Nel corso del tempo la cartomanzia si è rivelata essere un vero e proprio successo, tanto che è riuscita a conquistarsi un posto nella routine quotidiana di molte persone. Il metodo più utilizzato oggi prevede consulti al telefono, ma ci sono cartomanti che ancora si affidano alla televisione.

Il motivo della vittoria della cartomanzia su molti pensieri razionalisti si deve anche alla massiccia presenza delle più famose cartomanti in televisione. Come accadeva negli anni ’90, ancor oggi è possibile scoprire di più a proposito del proprio futuro, presente o passato semplicemente chiamando la linea di un programma che ospita delle cartomanti.

Queste ultime, dal canto loro, si preoccupano di rispondere ai dubbi e curiosità delle utenti a proposito della loro stessa vita.

Spesso tali utenti sono delle persone scettiche in cerca di risposte ai propri dilemmi della vita. In altri casi, però, è possibile facilmente trovare anche delle persone ben disposte verso la cartomanzia e realmente interessate alla stessa. Tutto questo ci porta a una domanda: quali sono le più famose cartomanti televisive? Con gli anni nella televisione italiana ne sono apparse veramente di diverse, ma soltanto alcune hanno lasciato il segno.

Tra le più famose cartomanti che hanno lasciato il segno nella televisione, spiccano le le cartomanti della verità. Si tratta di un folto gruppo di cartomanti, delle vere professioniste della cartomanzia, che appaiono regolarmente sulla rete televisiva

La 9. Sulla stessa rete televisiva si sono più volte esibiti anche Melissa e Daniel, una coppia di cartomanti che si chiama New Star. Grazie alle proprie prestazioni durante le sedute Daniel e Melissa sono riusciti a conquistarsi un folto pubblico appassionato alla verità. Ancor oggi è possibile trovare i due cartomanti intenti ad aiutare le persone in televisione. Non solo: sembra proprio che la loro fama cresca nel tempo.

Altre cartomanti apparse in televisione più volte sono quelle del Centro Europeo Cartomanti.

Queste sono apparse su una rete poco conosciuta in un folto gruppo di persone, composte prevalentemente dalle donne. Tra le cartomanti più famose di questo gruppo occorre ricordare la cartomante Monia, apparsa in televisione molto più spesso delle altre.

Ma anche Erika, Luce, Sarah e Rossana. In diretta televisiva si sono contraddistinte anche la cartomante Morgana e Olimpia.

Nel novero delle cartomanti televisive più famose non ci si può dimenticare della contessa Elena Maria, che si definisce la maga degli impossibili. Anch’essa è apparsa più volte in televisione, su delle reti meno famose, e ventata una lunga storia di ricerca e pratica nel campo della cartomanzia e dell’astrologia.

Il tutto grazie a un’antica tradizione di famiglia che la cartomante-contessa Elena Maria segue con particolare scrupolosità. Oggigiorno questa cartomante non appare più in televisione, ma opera al più soltanto in privato, da casa sua, unicamente tramite il telefono.

Senza dimenticarsi della cartomante Asia, tra le massime esperte nelle previsione nel campo del lavoro. Asia è in grado di leggere sia gli arcani minori che quelli maggiori con la stessa efficacia. Per questo è apparsa più volta nelle televisioni locali di Roma, dove ha dato con successo dei consigli alle persone durante le sessioni di consultazione in video.

Da tempo immemore Asia si è specializzata nella lettura dei tarocchi classici, di cui al giorno d’oggi è una vera e propria maestra.

Infine, tra le più famose (e brave) cartomanti che sono apparse in televisione bisogna citare anche la Sorella Guendaleo Dos Angeles. Si tratta sicuramente di una delle più famose cartomanti della Capitale d’Italia.

A differenza di molte altre, Sorella Guendaleo Dos Angeles è ben disposta a parlare con il pubblico. Inoltre, anche se molti non lo sanno, è la cartomante preferita dai politici italiani, a cui dona sempre delle risposte con molta precisione e cura. Alcuni potrebbero non crederci, ma anche delle persone famose e conosciute da tutti si sono rivolte alla cartomante Asia per fare maggiore chiarezza nella propria vita.

Oggigiorno è possibile ancora contattarla sulle emittenti delle televisioni locali romani.

Leggi il seguito

Quanto bisogna credere ai tarocchi?

Pensare in maniera positiva, ci permette di avere speranza nel futuro e ci dà una mano ad andare avanti nel migliore dei modi. Molto frequentemente, purtroppo, ci ritroviamo in situazioni dolorose, che crediamo siano senza nessuna via di scampo, e che invece con tanta determinazione e impegno, riusciamo ad affrontare.

Tante volte però, la curiosità o il bisogno di sapere quello che succederà ci mette angoscia, perché ci si chiede se si riuscirà o no a fare quella determinata cosa per noi così importante, se riusciremo a trovare un lavoro, se l’esame che si andrà ad affrontare si supererà o meno, se l’amore tornerà nella propria vita e tante altre cose di questo genere.

È proprio da qui che prende vita l’idea di provare a leggere il futuro o di farsi leggere i tarocchi da chi sa farlo ( o si vanta di esserne capace), sia esso un conoscente o qualcuno che lo fa per professione.

Il cartomante serio è utile per davvero

La cartomanzia è fatta da gente che è in grado di dare la giusta valutazione dei significati che le varie carte hanno. Non bisogna essere per forza un fedele alla religione per poter richiedere un consulto, in quanto chi legge i tarocchi non è di certo in contatto con l’ultraterreno. È molto facile infatti, cadere in giochetti di alcune cartomanti, che tendono a far credere di avere particolari capacità derivate da poteri sovrannaturali.

Il cartomante serio, riporta solo e soltanto quello che vede, cercando di far comprendere a chi si sta sottoponendo alla lettura, il messaggio derivato da quest’ultima. Proprio per questo il tutto non dev’essere considerato come una cosa fatta con obbligo o imposta.
Richiedere un consulto dev’essere considerato più che altro un sostegno, un’eventuale risposta alle nostre domande, nulla di più.

Come ogni tipo di lavoro, anche per quanto riguarda quello del cartomante, alla base dev’esserci sicuramente della serietà, in quanto lavora proprio come tutti i bravi professionisti, e quindi in virtù di questo, il suo lavoro esige rispetto. Questa figura non deve essere assolutamente vista come un fenomeno da baraccone sulla quale ridere.

Le carte possono sbagliare?

Ci si chiede spesso se le carte possono sbagliare nell’interpretare il nostro futuro, e molti cartomanti sostengono con fermezza che no, non possono sbagliarsi! Chiunque creda a questa cosa secondo loro, è perché non lavora in modo serio con le carte, ed ha una scarsa conoscenza della materia. La conoscenza si ottiene solo studiando la tecnica usata per leggere i tarocchi e il linguaggio dei simboli. Se non si ha una perfetta conoscenza di questa tecnica quasi certamente si interpreteranno le carte in modo inesatto. Quindi questo evidenzia come non sono le carte a sbagliare, ma chi le legge a non interpretarle nel modo non giusto.

Il vero cartomante sostiene e mette in chiaro fin da subito che i tarocchi rispondono qualsiasi volta vengano consultati, e sostengono con fermezza che le carte non si sbagliano mai!

Il motivo di ciò che accade quindi a chi sostiene il contrario, è sicuramente da ricercare principalmente nella poca conoscenza delle carte e del loro relativo linguaggio simbolico. Quando nel bel mezzo di una lettura alcuni cartomanti sostengono di non riuscire a vedere nulla, e cioè di non riuscire ad interpretate l’esatto messaggio che la carta in questione vuole dare, significa che non ne conosce a sufficienza il significato.

Due aspetti che possono essere causa di questo “blocco” possono essere sicuramente il panico e l’insicurezza. Questi due fattori sono inevitabilmente da collegare a quello già accennato prima, e cioè il fatto che non si ha abbastanza preparazione, e una conoscenza sufficiente a far sì che si abbia una pratica maggiore.

Altro aspetto da tenere i considerazione per una buona riuscita della lettura è senza alcun dubbio lo stato psicofisico che influenza pesantemente la riuscita della stessa.

Leggi il seguito

Cartomanzia: cos’è il metodo delle 3 carte?

Nello sconfinato ed affascinante mondo della cartomanzia, il metodo delle tre carta rappresenta un classico da dover necessariamente imparare. Un metodo semplice, dalla lettura quasi immediata e dall’esito più che attendibile, in un misto tra fascino e misticismo che costituiscono il vero e proprio biglietto da visita della cartomanzia.

Il metodo delle 3 carte è nato con la cartomanzia svizzera, ma viene usato anche in Italia e in altre nazioni del mondo. Vediamo come si fa.

Il primo passo da compiere è quello di scegliere tre carte all’interno dei ventidue arcani maggiori, disponendole orizzontalmente da sinistra verso destra. Vista la relativa complessità e la sua immediata intuitività, quello delle tre carte rappresenta il metodo ideale per i neofiti della cartomanzia. Mediante appunto l’utilizzo di sole tre carte, sarà possibile descrivere la situazione sentimentale, familiare o lavorativa di chi ne fa richiesta. Una metodologia efficacissima per prevedere inoltre gli sviluppi futuri di questi tre ambiti.

Spiegazione del metodo

Tuttavia, prima di procedere con qualsiasi passaggio, è assolutamente necessario che chi richiede il consulto esprima chiaramente ed in maniera esauriente la domanda dalla quale desidera una risposta, citando inoltre la propria data di nascita ed il nome di battesimo.

Ogni carta rappresenta tre momenti differenti della vita umana. La prima simboleggia l’immediato passato, la seconda il presente e la terza l’evoluzione che vivrà il problema in questione.
Altro aspetto indispensabile e nulla affatto imprescindibile è quello di entrare in perfetta simbiosi con le carte che si sta utilizzando, senza svolgere tale processo con freddezza e distaccamento, acerrimi nemici della cartomanzia. Quest’ultima, al contrario, richiede impegno, passione e credenze che talvolta un eccessivo scetticismo può significativamente mitigare. Credere nelle carte, nella loro personalità e nel loro linguaggio è irrinunciabile. La singola carta va profondamente scrutata, osservandone un lato interiore che solo un buon cartomante riesce a scovare, quasi immedesimandosi nella vita e nelle angosce della persona che ha di fronte e che richiede il consulto.

Oltre a simboleggiare la parte puramente temporale, ognuna delle tre carte selezionate raffigura fedelmente una parte dell’essere. La prima carta infatti rappresenta la mente, con l’intero bagaglio di pensieri facente parte di questa. La seconda carta invece simboleggia il cuore, con le sensazioni provenienti da quest’ultimo. La terza ed ultima carta costituisce infine la parte istintiva umana, con tutto ciò che in maniera irragionevole ed impulsiva siamo in grado di compiere. Niente paura se i significati delle tre carte appaiono in contraddizione tra loro. Tutto ciò sta a significare che anche i sentimenti del richiedente sono contrastanti, in una altalena di sentimenti altrettanto eccitante da leggere e da comprendere.

Proviamo in seguito a compiere una scelta ipotetica di tre carte, descrivendo ciò che queste sono in grado di dire.

  • – otto di spade. Questa carta simboleggia una estrema indecisione nel campo affettivo, con uo dei due partner che non riesce, causa indecisioni ed eccessiva freddezza, a vivere pienamente una situazione amorosa che invece richiederebbe maggiore trasporto ed enfasi. Un ostacolo attanaglia la relazione, che a sua volta provoca una immotivata paura di lasciarsi andare;
  • – sette di bastoni. Anche questa carta simboleggia un amore ostacolato. Una persona indesiderata è entrata all’interno di questa, con annesso pericolo di tradimenti ed adulteri. Una tentazione talmente intensa e forte che fatica ad essere colmata ed alla quale non si può resistere;
  • – quattro di denari. Sempre all’interno dell’ambito sentimentale, questa carta simboleggia una eccessiva ed opprimente volontà di cercare sicurezze in una relazione di tipo amoroso, provocata a sua volta da una paura immotivata di rimanere soli ed isolati. Una paura, questa appena citata, in grado di rendere il rapporto eccessivamente statico, privo di quel brio che renderebbe più vivace ed avventuroso il rapporto di coppia.
Leggi il seguito